Contatta napoli.com con skype

Gastronomia
Palazzo Petrucci - Napoli
di Sergio Tourby
Dalla pagina facebook di Palazzo Petrucci
In un angolo di una delle splendide piazze che Napoli sa offrire ai suoi visitatori, Piazza S.Domenico, quasi nascosto, a voler essere ancora pi prezioso, si trova uno dei ristoranti emergenti del panorama napoletano.
Palazzo Petrucci il regno dello chef Lino scarallo che d vita ad un piacevole incrocio tra i prodotti della terra, del mare e le carni; in un contesto sobriamente elegante, essenziale, che nel contempo affascina mettendo a proprio agio.

Il benvenuto ci viene dato con un asprinio d'Aversa spumatizzato servito con dei delicati e gustosissimi grissini di asparagi e friarielli realizzati e cotti in proprio; originale e distintivo "marchio di fabbrica" del ristorante, che continua con un vassoietto di pezzi di panetti, sempre "fatti in casa", ai semi di papavero, alle noci, alla pancetta, o all'origano o per chi preferisce, semplicemente bianco. Originali, ottimi e serviti caldi a volont.

Buona la carta dei vini, scegliamo dapprima un Gragnano, purtroppo non proprio conservato al meglio, decisamente ottimo, invece, il Fiano di Avellino.

Apriamo il nostro convivio con una sublime "Lasagnetta di mozzarella di bufala e crudo di gamberi in salsa di cavolo broccolo", il connubio di sapori bilanciato perfettamente, niente risalta su altro, facendo s che tutto si armonizzi in un insieme delizioso; ottimo anche l'"Astice scottato con emulsione del suo corallo su purea di sedano rapa e timo lime", anche in questo caso piacevole il contrasto tra il pesce insaporito dal leggero gusto del lime con il deciso sapore della purea di ortaggi; merita la nota.

Si continua assaggiando gli "Spaghettoni di Gragnano con quinto quarto di astice e mozzarella di bufala campana" dal sapore delicato che esalta la salsa di broccolo non ferendo in alcun modo gli altri ben presenti ingredienti, in un indovinato mix di gusti; prevedibili, invece, i "Paccheri all'impiedi ripieni di ricotta con rag napoletano e grattugiata di ricotta di pecora", classico piatto della tradizione napoletana che non concede molto all'inventiva, apprezzabile per chi ama i sapori molto familiari.

Tra i secondi da notare il "Totano ripieno con ricotta su passatina di zucca piccante", che ribadisce l'esaltazione dei sapori della terra incrociati in modo originale con il mare, come in questo caso, o con carni rosse, come nel caso delle "Costolette di maialino gratinate con erbe fini con salsa d'aglio e friarielli"; la grande abilit di Scarallo sta nel riuscire a bilanciare perfettamente i sapori, "costringendo" finanche i pi forti e decisi ad inchinarsi alla delicatezza dell'insieme.

Come dessert scegliamo una delicata "Metamorfosi di delizia al limone", una crema in bicchiere deliziosamente graduata, dall'alto verso il basso, verso un sapore via via pi deciso, mentre il "Tortino caprese caldo con gelato all'arancia e nappatura alla menta" piacevolmente sorprendente, sia nello scoprire un cuore di cioccolato caldissimo, sia nel contrastrarlo con la vitalit del gelato. Da sottolineare anche il "Millefoglie croccante con cioccolato fondente, mousse di ricotta e salsa al lime e fragoline di bosco", una leggerissima delicatezza saporosa.

Ci che colpisce in Palazzo Petrucci , oltre all'ottima cucina, l'attenzione ai particolari, sia durante il pasto, ad esempio con i bocconcini preantipastoe predessert (gamberetto in salsa e crema inglese ai frutti di bosco), sia nel rapporto con il cliente con un servizio di alta professionalit che cerca di prevedere o soddisfare ogni "capriccio" dell'ospite.

Un posto da tenere nel cuore e ritrovare spesso.


2 piattiPunteggio totale: 26,90

Cucina: 8,42
Ambiente: 7,93
Servizio: 9
1 punto premio per la cura dei particolari

Prezzo medio a persona, vini esclusi:
45/50 euro
Rapporto Qualit/prezzo:
Buono (+ 0,55)

Palazzo Petrucci
Piazza S.Domenico, 4
0815524068
www.palazzopetrucci.it

Giorno di chiusura:
Domenica sera
Luned a pranzo
23/2/2009
  
RICERCA ARTICOLI