Contatta napoli.com con skype

Campi Flegrei
Pozzuoli, antichi reperti abbandonati sul ciglio della strada
di Antonio Cangiano
Per alcuni, sono solo pietre scompagnate, un ingombro incomodo, privo di valore. Per altri, invece, rappresentano preziosi reperti del passato attraverso i quali si costruita la fortuna economica e non solo dellantica Puteoli e pi in generale, dellImpero romano.

Stiamo parlando di alcuni silex - i caratteristici basoli in silice con i quali si lastricavano le strade di epoca romana - accatastati al bordo di via Adriano Olivetti, nel comune di Pozzuoli.

Venuti alla luce durante la realizzazione dellarteria stradale negli anni 90, assieme ad un tratto di acquedotto affiancato da un cunicolo fognario, gli antichi reperti, da allora, giacciono accatastati su un terrapieno a margine della carreggiata.

Sulla questione intervenuto Aldo Cherillo, appassionato di storia locale che assieme a Claudio Correale, presidente dellassociazione Lux In Fabula hanno segnalato il caso: Nel Comune di Pozzuoli, a pochi passi del Comprensorio Olivetti, presenti lungo la scarpata di via Campi Flegrei, si affacciano in bella vista oltre due dozzine di silex di epoca romana, con molta probabilit resti dellantica via Domiziana.
Sembra materiale di risulta gettato l come robaccia ed invece parte della nostra storia. Riscoprire il loro valore e provare a tutelarli il nostro obiettivo come semplici cittadini, legati in associazionismo culturale. Per questo abbiamo segnalato il caso agli enti investiti della tutela di beni che appartengono a tutti noi, auspicando lo spostamento dei silices in un luogo sicuro (per esempio nellarea protetta del locale Anfiteatro Flavio) sia per valorizzarne limportanza culturale dei reperti che per evitare eventuali illecite manomissioni
.
20/4/2019
FOTO GALLERY
RICERCA ARTICOLI