Calcio
Torna alla ricerca
Il Napoli contro il Leicester
decimo avversario inglese
di Mimmo Carratelli
(da: Napoli - Settembre 2021)
Il Leicester la decima squadra inglese avversaria del Napoli in una competizione europea. Il Napoli ha gi giocato contro Liverpool, Arsenal, Manchester City, Chelsea, Leeds, Burnley, Swindon Town, Sheffield Wednesday, Southampton.

Il Napoli giocher col Leicester in Europa League (16 settembre in Inghilterra, 9 dicembre a Napoli) nel girone comprendente Spartak Mosca e Legia Varsavia.

I confronti con le squadre inglesi cominciarono nel 1967. Era il Napoli allegro di Pesaola con Altafini e Sivori. Era il Napoli dei centomila cuori di Roberto Fiore, il presidente-tifoso. Antonio Juliano, gran capitano.

Coppa delle Fiere 1966-67 - Il Burnley primo avversario inglese. Burnley, ex capitale del cotone, era diventata una citt-dormitorio, 380 chilometri a nord-ovest di Londra nel Lancashire, colline e fiumi, non una grande allegria. Ed era gennaio. A Burnley lunico divertimento erano le sale del bingo, ancora sconosciuto in Italia.
Mancavano Juliano, Sivori e Bandoni. Il Burnley attacc come una furia. Con furia rispose Titta Panzanato, espulso dopo mezzora. In porta Cuman. Terzini Nardin e Miceli. In mediana Emoli, Panzanato e Stenti. Lattacco con Can, Bean, Altafini, Montefusco, Orlando.
Il Burnley si vantava dessere stato il club che con altre undici societ di calcio aveva fondato la Football League. Ne sapevamo poco. Prendemmo tre gol e tornammo a casa. Nel match di ritorno a Napoli fu 0-0 e lavventura europea fin. A quei tempi sandava in giro con gli azzurri senza pretendere troppo. Lasciammo quella Coppa delle Fiere agli ottavi di finale dopo avere eliminato gli austriaci del Wiener e i danesi dellOdense con i gol di Can, Sivori e Altafini.

Perfida Albione. Non fummo fortunati nel secondo match con le squadre inglesi, avversario il Leeds sempre in Coppa delle Fiere. Sulla panchina azzurra Beppone Chiappella dal vocione allegro. Perdemmo secco in Inghilterra (0-2), vincemmo 2-0 al San Paolo (gol di Claudio Sala e rigore di Juliano). La qualificazione fu determinata dal sorteggio che favor gli inglesi.

Nel maggio del 1970 cominciammo col divertici nella Coppa Anglo-italiana con sei squadre inglesi e sei italiane (Napoli, Juventus, Roma, Lazio, Vicenza, Fiorentina), ma il finale fu un disastro. Perdemmo a Sheffield 3-4, battemmo lo Sheffield a Napoli 5-1 (tre gol di Altafini, pi Bianchi e Hamrin). Lo Swindon Town fu il disastro. Vincemmo in Inghilterra 2-1 (Barison e Hamrin), perdemmo a Napoli 0-1. Era la finale. Si rese necessaria la bella sempre al San Paolo.

Maledetto gioved 28 maggio. Mancarono Zoff e Juliano convocati per il Mondiale in Messico. Il Napoli gioc con Trevisan; Monticolo, Florio, Zurlini, Panzanato, Bianchi, Hamrin, Montefusco, Altafini, Improta, Barison. Gli sconosciuti inglesi si avventarono con la tipica foga britannica. Il Napoli and in difficolt. I tifosi cominciarono a fischiare.

Lo Swindon segn nel primo tempo con Noble. Nella ripresa ancora Noble e Horsfield, un uno-due che tramort gli azzurri. Cominci una fitta sassaiola, larbitro austriaco Schiller sospese a gara al 79 e fu il disastro completo. Invasione di campo, porte di gioco distrutte, divelti molti pezzi di travertino. Un pomeriggio infernale. La battaglia continu anche fuori dallo stadio. Si registrarono 40 feriti tra i poliziotti, 60 tra i tifosi, 30 arresti, 11 fermi, danni allo stadio per 80 milioni e squalifica internazionale del Napoli per due anni.

Il Napoli partecip alla Coppa di Lega italo-inglese del 1976. Napoli e Southampton in lizza. Era tornato Pesaola. Facemmo una scampagnata. Era settembre. Southampton, magnifica citt balneare nel sud-est dellInghilterra, di fronte allIsola di Wight sul mare della Manica, era famosa perch dal suo porto era salpato il Titanic nel disastro del 1912. Fu una trasferta piacevole. Perdemmo 0-1 allandata e, nel ritorno al San Paolo, il Napoli si aggiudic la Coppa battendo gli inglesi 4-0 (Chiarugi, Bruscolotti e doppietta di Speggiorin).

Veniamo allepoca moderna con Mazzarri, Benitez, Sarri, Ancelotti, Gattuso. Riecco gli inglesi, nientemeno che il Liverpool, Europa League 2010-11. Eliminati: 0-0 in casa, 1-3 a Liverpool. Proprio il Liverpool la squadra inglese che il Napoli ha incontrato maggiormente (sei volte).

Girone della Champions League 2018-19. Il gol di Insigne allandata (1-0), Ancelotti in panchina, al ritorno 0-1 in Inghilterra. Il Napoli manc la qualificazione agli ottavi per avere segnato meno gol finendo a pari punti (9) col Liverpool: 7-5 gli azzurri, 9-7 gli inglesi.

Ancelotti si prese la rivincita lanno dopo. Girone di Champions ancora col Liverpool. Mertens protagonista. Vittoria al San Paolo 2-0 (Mertens rigore, Llorente), pareggio a Liverpool 1-1 (Mertens) nella partita-capolavoro di Ancelotti, concreto gioco allitaliana. Liverpool (13 punti) e Napoli (12) passarono il girone. Il Covid interruppe la stagione. Alla ripresa, Gattuso sulla panchina azzurra, eliminato agli ottavi dal Barcellona.

Quattro i confronti col Manchester City. Impresa del Napoli di Mazzarri nel girone Champions 2011-12. Cavani protagonista contro il Manchester City di Roberto Mancini con Dzeko, Balotelli, Aguero, David Silva. Pareggio a Manchester 1-1 (Cavani), vittoria al San Paolo 2-1 (doppietta di Cavani). Passarono il girone Bayern e Napoli, eliminato il City.

Negli ottavi, altra squadra inglese, il Chelsea, vincitore della Premier e poi campione dEuropa, allenato da Roberto Di Matteo, in squadra Lampard, Fernando Torres, Drogba, John Terry, in porta Cech. Al San Paolo successo azzurro 3-1 rimontando il gol di Mata, a segno Lavezzi, Cavani e ancora Lavezzi. Dopo il Napoli di Maradona negli ottavi di Coppa dei campioni 1990-91 con lo Spartak Mosca, eliminato, era la prima volta che il Napoli giocava un ottavo di Champions con la nuova formula del torneo.

La vittoria dellandata sembrava un eccellente passaporto per i quarti. Ma a Londra il Napoli perse su errori incredibili. Il Chelsea and in vantaggio su un pallone perso da Maggio, gol di Drogba (28). A inizio ripresa, Terry segn di testa su corner. Sul punto di scomparire, il Napoli ebbe una magnifica reazione andando a segno con Inler (55). De Sanctis svent la palla-gol di Drogba e, subito dopo, Zuniga manc il secondo gol azzurro. Qualificazione in bilico. Un fallo di mano di Dossena, che aveva sostituito Maggio, regal al Chelsea il rigore che Lampard segn per il 3-1 che pareggiava il punteggio dellandata. Furono necessari i supplementari. Un tiraccio del terzino Ivanovic segn il match al 105. Il Chelsea (4-1) vol verso la conquista della Champions.

La seconda volta col Manchester City stato nel girone Champions 2017-18. Era il Napoli di Sarri. Ed era il City di Guardiola con Aguero, De Bruyne, Yaya Tour, San, Fernandinho. Due sconfitte: 1-2 a Manchester, 2-4 al San Paolo. Napoli eliminato, il City si ferm ai quarti contro il Liverpool.

LArsenal laltra squadra inglese affrontata dal Napoli. Nel 2013-14, gironi di Champions. Era il primo Napoli di Benitez. Con 12 punti concluse il girone alla pari di Borussia Dortmund e Arsenal. La squadra azzurra fu terza per differenza reti: Borussia +5, Arsenal +3, Napoli +1. Con la squadra londinese, il Napoli perse a Londra 0-2, vinse al San Paolo 2-0 (Higuain e Callejon).

Napoli e Arsenal si sono poi affrontate nei quarti di Europa League 2018-19. Allenato da Unai Emery, in squadra Aubameyang, Lacazette e il portiere Cech, la formazione inglese batt il Napoli di Ancelotti allandata e al ritorno: 2-0 a Londra (gol di Ramsey e autorete di Koulibaly), 1-0 al San Paolo (Lacazette).

CANNONIERI
I goleador azzurri contro le squadre inglesi (33 reti): 4 gol Cavani; 3 gol Altafini, Barison, Lavezzi; 2 gol Bianchi, Hamrin, Speggiorin, Insigne, Mertens; 1 gol Claudio Sala, Juliano, Chiarugi, Bruscolotti, Inler, Higuain, Callejon, Diawara, Jorginho, Llorente.

ALLENATORI
Contro le squadre inglesi, Chiappella 7 partite (3 vittorie, zero pareggi, 4 sconfitte). Mazzarri 6 partite (2-2-2). Pesaola 4 partite (1-1-2). Ancelotti 6 partite (2-1-3). Benitez 2 partite (1-0-1). Sarri 2 partite (0-0-2).

LE SQUADRE
Nelle coppe europee e nei tornei italo-britannici il Napoli ha incontrato nove squadre inglesi. Sei volte il Liverpool (2 vittorie, 2 pareggi, 2 sconfitte). Quattro volte lArsenal (1-0-3). Quattro volte il Manchester City (1-1-2). Tre volte lo Swindon Town (1-0-2). Due volte il Burnley (0-1-1). Due volte il Leeds (1-0-1). Due volte lo Sheffield Wednesday (2-0-0). Due volte il Southampton (1-0-1). Due volte il Chelsea (1-0-1). In totale 27 partite: 10 vittorie, 4 pareggi, 13 sconfitte, 33 gol segnati, 36 subiti.

14/9/2021
RICERCA ARTICOLI