Basket
Novipiù Casale espugna il PalaBarbuto
dopo due supplementari, ma che Cuore!
di Mario Triggiani
Nella gara che sulla carta si presentava come la più difficile della stagione, contro la capolista del girone e con un roster ridotto all'osso, il Cuore Napoli Basket regala I suoi tifosi un'ottima prestazione che costringe il più quotato avversario a sudare le proverbiali sette camicie per avere la meglio sulla formazione partenopea.

Napoli non ha più nulla da chiedere a questo campionato che, a meno di clamorosi scossoni dovuti a provvedimenti federali che colpiscano le società in ritardo con i pagamenti, la vedrà assestata all'ultima posizione in classifica, mentre Casale si è presentata al PalaBarbuto con l'imperativo di vincere per mantenere il primato.

Questa differenza di motivazioni si vede soprattutto nel primo tempo, quando Napoli concede troppe seconde occasioni di tiro che solo la scarsa precisione dei piemontesi non trasforma in un comodo vantaggio per Casale sin dai primissimi minuti.

Il secondo tempo è tutta un'altra storia, con Mascolo e Turner che salgono in cattedra portando Napoli a ridosso degli avversari fino a trovare il pareggio grazie a due tiri liberi del play a pochissimi secondi dal termine dei tempi regolamentari.

Nel primo tempo supplementare Casale è sempre avanti, ma non riesce mai a trovare il colpo del KO e la tripla ad altissimo quoziente di difficoltà di Turner regala la seconda parità della gara e manda le squadre al secondo overtime.

Nell'ultima frazione Napoli trova il primo vantaggio della sua partita, ma i ragazzi in canotta azzurre non ne hanno più. Mastroianni e Caruso sono fuori per falli e dunque Napoli può contare solo sui cinque giocatori in campo che nulla possono contro la reazione di Casale che conquista la vittoria.

È un Bartocci giustamente soddisfatto quello che si presenta alla conferenza stampa post-gara:
"La cosa che più mi è dispiaciuta stasera è come abbiamo approcciato male la partita. Non è quello che volevamo fare. Abbiamo subito troppo rimbalzo in attacco. Abbiamo subito troppo i loro secondi tiri nel primo tempo. Sono rimasti lì per secondi tiri e palle perse. Questo è stato il nostro grande errore.
Abbiam finito il secondo quarto con una loro penalizzazione data sempre dai secondi tiri. Sulle statistiche questo non è riportato, ma è stata la chiave della partita, dove noi abbiamo pagato. Anche l'ultimo tiro che ci è costato la partita.
Il problema di fisicità della squadra deve farle assumere un atteggiamento diverso nel campo dall'inizio. La stessa energia ed intensità che abbiamo impiegato a partire dal terzo quarto.
Non ci si può arrabbiare sempre per avere questo tipo di reazione. Ma è servito a farci rimanere attaccati alla partita e ci ha permesso di giocarcela fino alla fine. Due punti avanti, palla in mano, sbagliamo un tiro aperto, e lì è stata la chiave per loro. Hanno attaccato ed hanno vinto.
Ai ragazzi posso dire tanto, ma chi è stato in campo ci ha messo l'anima".


Napoli tornerà in campo sabato prossimo al PalaPiratsu di Cagliari per affrontare la compagine sarda. Il Cuore ha dimostrato nelle ultime gare di non essere disposto a gettare la spugna, ma anzi di voler cercare di regalare quante più soddisfazioni possibili al pubblico napoletano.

Quale occasione migliore, dunque, della gara che vede opposti i partenopei alla Pasta Cellino Cagliari, formazione già sconfitta lo scorso 1 dicembre al PalaBabarbuto.

Cuore Napoli Basket - Casale Monferrato 91-97 (14-20, 15-23, 19-12, 24-17, 19-25)

Cuore Napoli Basket: Elston jr Turner 28 (6/11, 4/10), Bruno Mascolo 28 (9/18, 1/5), Guglielmo Caruso 14 (5/9, 0/0), Nikolay Vangelov 11 (5/7, 0/0), Mattia Mastroianni 8 (1/2, 2/4), Jermaine Thomas 2 (0/2, 0/3), Alessio Ronconi 0 (0/1, 0/1), Antonio Crescenzi 0 (0/0, 0/0), Simon Zollo 0 (0/0, 0/0), Alessandro Puoti 0 (0/0, 0/0), Massimiliano Bordi 0 (0/0, 0/0), Vincenzo Malfettone 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 18 / 25
Rimbalzi: 36 9 + 27 (Guglielmo Caruso 10)
Assist: 16 (Bruno Mascolo 7)

Novipiù Casale Monferrato: jamarr Sanders 27 (10/21, 1/4), Davide Denegri 23 (2/3, 5/7), Niccolò Martinoni 15 (6/8, 0/3), Brett alan Blizzard 9 (2/6, 1/4), Riccardo Cattapan 8 (3/4, 0/0), Luca Severini 7 (1/1, 1/3), Simone Bellan 6 (0/6, 2/5), Giovanni Tomassini 2 (1/2, 0/0), Fabio Valentini 0 (0/2, 0/2), Aleksandar Marcius 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 17 / 24
Rimbalzi: 45 19 + 26 (Niccolò Martinoni 15)
Assist: 20 (Brett alan Blizzard 6)
12/3/2018
RICERCA ARTICOLI